Addis Abeba

Jacopo Valentini - Concerning Dante / Autonomous Cell

Sezione Under 35

L’opera

Jacopo Valentini sta portando avanti, in collaborazione con il curatore Carlo Sala, una ricerca artistica nell’ambito dei cultural studies legati all’opera e alla figura di Dante Alighieri, ripercorrendo lungo l’Italia i viaggi reali compiuti dal poeta e quelli immaginifici attraverso il suo capolavoro, la Divina Commedia. Nel lavoro fotografico vengono raccontati tre luoghi, interpretati simbolicamente come i varchi verso Inferno, Purgatorio e Paradiso, punti di contatto tra la narrazione finzionale della Commedia e il territorio italiano: i Campi Flegrei erano per gli antichi l’accesso agli inferi; la Pietra di Bismantova è ritratta a simboleggiare il Purgatorio, seguendo l’esplicito richiamo contenuto nel IV canto del libro. Il Delta del Po è invece la figurazione del Paradiso, scelto come pretesto visivo per evocarne le suggestioni attraverso le peculiarità del paesaggio. Per ogni luogo è stato realizzato un dittico fotografico capace di esplicare come il portato culturale della Commedia si sia profondamente sedimentato lungo l’intera Italia. Ciascun dittico è composto da un ritratto del paesaggio e uno still life avente come tema diverse figurazioni connesse con gli aspetti teorici e culturali del luogo: quelle di Federico Zuccari per i Campi Flegrei, di Alberto Marini per il Sasso di Bismantova, di Robert Rauschenberg per il Delta del Po.

Installazione fotografica: 6 stampe fotografiche a getto d’inchiostro montate su alluminio, in cornice, dimensioni variabili. 2021
Collezione: Fondazione Modena Arti Visive, Galleria Civica di Modena, Modena

L’autore

Jacopo Valentini (1990) è un artista visivo e fotografo. La sua ricerca attualmente è focalizzata sul dislocamento territoriale all’interno dell’immaginario comune. Si laurea nel 2017 in Scienze dell’Architettura presso l’Accademia di Architettura di Mendrisio e, nello stesso anno, consegue il Master in Fotografia presso l’Università IUAV di Venezia. Tra il 2012 e il 2013 svolge un tirocinio presso l’Officina d’Arte e Architettura Pezo Von Ellrichshausen a Concepció, nel Cile. Nel 2015 viene selezionato per partecipare al progetto Foto Factory Modena in collaborazione con SkyArteHD e Fondazione Modena Arti Visive. Nel 2017 vince la 101ma Collettiva Giovani Artisti alla Fondazione Bevilacqua La Masa. Nel 2019 viene selezionato per Giovane Fotografia Italiana #07 all’interno del circuito ufficiale di Fotografia Europea a Reggio Emilia, e vince il Premio Nocivelli. Nel 2020 è vincitore del bando Refocus #1, indetto dal MiC in collaborazione con la Triennale di Milano e il MuFoCo. Nel 2021 è tra i vincitori di Cantica21. Italian Contemporary Art Everywhere (MAECI-DGSP/MiC-DGCC) con l’opera Concerning Dante – Autonomous Cell, seguita nel 2022 dalla pubblicazione edita da Humboldt Books. I suoi lavori sono presenti in collezioni pubbliche e private tra cui: Regione Emilia Romagna – IBC Emilia Romagna, Galleria Civica di Modena – FMAV, Palazzo Rasponi II, Fondazione Ragghianti, Fondazione Bevilacqua La Masa. Vive tra Modena e Milano.

La mostra

Jacopo Valentini, Concerning Dante / Autonomous Cell
(date da confermare)
IIC Addis Ababa, አዲስ አበባ