Bratislava

Valerio Rocco Orlando - I fondamentali

09.12.2021 - 28.01.2022
Sezione Over 35

L’opera

I fondamentali pone questioni urgenti sul senso, il significato e il valore di educazione, esperienza e arte all’interno di un sistema in crisi, segnato dai precari equilibri delle istituzioni culturali a livello internazionale. Dopo aver sperimentato, nel corso degli anni, saperi e pratiche non convenzionali in territori decentralizzati, la ricerca dell’artista si formalizza ora nella produzione di un’istallazione modulare, composta da tre sculture luminose al neon che pongono quesiti basilari – “Qual è il valore dell’arte?”, “Qual è il senso dell’educazione?”, “Qual è il significato dell’esperienza?” – e che, attraverso le diverse grafie usate, amplificano il dialogo interindividuale con studenti di diversa formazione e provenienza. Il cortocircuito generato dalla relazione tra le domande e la fruizione del pubblico genera, infatti, uno spazio di condivisione in cui è possibile attivare, di concerto con l’artista, il dipartimento educazione del museo e gli istituti coinvolti, laboratori e incontri mirati a generare nuove forme di apprendimento e consapevolezza.

Installazione a parete: 3 scritte al neon, cm 20×245, 20×310; 20×310. 2021
Collezione: Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci – Fondazione per le arti contemporanee in Toscana, Prato

L’autore

Valerio Rocco Orlando (1978), attraverso pratiche che spaziano dai workshop alle videoinstallazioni, nella sua ricerca assume l’arte come processo di analisi e conoscenza reciproca ed esplora l’osmosi tra istituzioni, musei, accademia e sfera sociale. È docente di Drammaturgia multimediale all’Accademia di Belle Arti di Brera e dottorando in Ingegneria dell’Architettura e dell’Urbanistica alla Sapienza Università di Roma. Nel corso degli anni ha attivato collaborazioni con il filosofo Jean-Luc Nancy, il compositore Michael Nyman, gli artisti Gilbert & George, Ugo Rondinone e Liam Gillick, gli attori Saleh Bakri e Alba Rohrwacher, e lo psicoanalista Luigi Zoja. Nel 2009 vince il premio ISCP New York, nel 2014 riceve una International Artist Fellowship al MMCA National Museum of Modern and Contemporary Art Korea, e nel 2016 viene insignito del Kunstpreis VAF Stiftung. Grazie all’ Italian Council (IX edizione, 2020), l’artista fonda nel 2021 una scuola indipendente, internazionale e transdisciplinare, attraverso la creazione di una piattaforma digitale e il recupero di un immobile concessogli dal Comune di Matera per trent’anni. Le sue opere sono conservate in collezioni pubbliche e private tra cui: A. M. Qattan Foundation, Ramallah; Centro de Arte Contemporáneo Wifredo Lam, L’Avana; Centro Pecci, Prato; Fundação Calouste Gulbenkian, Lisbona; La Galleria Nazionale, Roma; MACRO, Roma; MAGA, Gallarate; Mart, Rovereto; MUSMA, Matera; Nomas Foundation, Roma; VAF Stiftung, Francoforte sul Meno; Villa e Collezione Panza, Varese.

La mostra

Valerio Rocco Orlando, I fondamentali
9 dicembre 2021 – 28 gennaio 2022
IIC Bratislava – Kapucínska 337/7, 811 03 Bratislava, Slovacchia

Contributi